Tel. 081 803 5720 info@centrostampasrl.it
Condividi l'articolo:

Parliamoci chiaro, siamo tutti felici per le feste ed ancora di più per i regali ma cosa sarebbe questo periodo senza i bigliettini d’auguri? Sono così importanti che oggi vogliamo raccontarti com’è nata l’usanza della cartolina di Natale.

A volte forse troppo banali ma in tante occasioni sono “pezzi di carta” che riscaldano il cuore e vengono conservati per tutti gli anni a venire perché testimonianza di un affetto sincero.

Sono le cartoline di Natale, quei simpatici cartoncini che troviamo (o dovremmo trovare) vicino ad ogni regalo.

Le origini delle cartoline di Natale non sono così certe come sembra perché vengono fatte risalire a due periodi storici ben lontani tra loro.

Diversi studiosi fanno risalire il primo biglietto d’auguri alla Germania ed ai Paesi Bassi nel XV o XVI secolo (semplici foglietti raffiguranti dei santini) ma il primo di cui si ha davvero memoria dovrebbe essere stato “inventato” nel 1600.

Fu all’epoca infatti che tale Michael Maier pare inviò a Re James I d’Inghilterra una cartolina per augurare buon compleanno al sovrano.

Ma la cartolina d’auguri di cui si ha maggiore memoria (perché esistente ed esposta nella casa museo di Charles Dickens) è quella che Sir Henry Coile inventò nel 1943.

All’epoca infatti questo zelante funzionario postale commissionò ad un disegnatore locale circa 1000 bigliettini d’auguri a tema natalizio da inviare agi amici. Ogni biglietto aveva il costo di 1 scellino.

Una decisione apparentemente semplice e figlia della mancanza di tempo che ha generato una vera e propria tradizione che si è protratta negli anni a venire fino ad arrivare ai giorni nostri.

Da quel momento infatti le aziende hanno iniziato a produrre centinaia di migliaia di cartoline d’auguri all’anno per i propri clienti e sostenitori stimolando di fatto una vera e propria evoluzione tecnologica nel settore tipografico.

Insomma di quella simpaticissima idea ne ha beneficiato l’intera industria cartotecnica che pur mantenendo invariata la tradizione si è spinta grazie alla tecnologia in territori che tanti anni fa sembravano impensabili.

Oggi, ad esempio, i nostri clienti possono decidere, pianificandone la stampa, di creare una serie di cartoline di auguri da accompagnare alle confezioni dei prodotti.

La modalità di stampa, il supporto selezionato, la tipologia di carta e la sua grammatura sono semplicemente elementi in grado di impreziosire e valorizzare la stampa della cartolina di Natale che si intende spedire.

Ricorda però che come sempre è la qualità a fare la differenza, il sottile confine tra una cartolina che resta nella memoria del destinatario ed un pezzo di carta che non lascia alcun ricordo è rappresentato dalla capacità creativa e tecnologica dei tuoi partner.

Il partner perfetto è quell’azienda cartotecnica in grado di anticipare i trend, proporre soluzioni grafiche innovative e saper gestire volumi importanti di stampa.

Perciò se hai esigenze particolari o semplicemente vuoi sapere come lavoriamo contattaci a questo numero e fisseremo un appuntamento nel più breve tempo possibile.

Condividi l'articolo: